posizione contrattuale

Spett.le Direttore Generale.
Scrivo per informarla che ISIA Firenze ha dovuto chiudere temporaneamente con decreto Presidenziale la propria sede in via Pisana a Firenze.

Siamo orgogliosi in ogni caso di non aver interroto le attività didattiche che sono cominciate e proseguono con regolarità fino dal primo giorno del secondo semestre per tutti i corsi. Nessuno escluso.
Ogni corso ha la sua "aula virtuale" dove i docenti come da orario accedono e erogano lezioni online.

La posizione mia e del Presidente era quella di - anche alla luce di qunto presente in normativa - mantenere comunue aperta la sede, con telelavoro e turnazioni del personale.

Purtroppo le incertezze normative (ad esempio come comportarci col personale coadiutore, ovviamente impossibilitato a svolgere lavoro a distanza) e una poca attitudine collaborativa del personale, (che ha fatto subito fronte col sindacato) ci hanno generto - sin da subito - una enorme pressione sindacale, operata principalmente sulla figura del Presidente e del Direttore.

E' infine sopraggiunta una ordinanza del Comune che ha chiuso i parchi pubblci urbani, e - le ricordo - la sede ISIA si trova all'interno del Parco di Villa Srozzi. A questo punto sia io che il Presidente non abbiamo potuto fare altro che decretare la chiusura della sede con effetto immediato (da stamani).

Sono personalmente impegnato da stamani a seguire la migrazione della linea telefonica e la direzione amminsitrativa si sta occupando della posta.

Le allego, per opportuna copia del Decreto Presidenziale, protocollato ed esposto nel sito web, come prima notizia in HOME PAGE

Quando il mondo prima o poi riprenderà a funzionare, io e il Presidente vorremmo incontrarla (al limite anche per teleconferenza) per sottoporle qualche questione relativa alla situazione ISIA Firenze

Grazie e buon lavoro


More from 11398