(30) Il rosso ed il nero

Noi italiani dovremmo smetterla di flagellare le nostre esistenze quando la squadra del cuore o la Ferrari non vincono. E' un periodo nero sotto tanti punti di vista; per l'economia, le nuove generazioni, la confusione della politica e come dice il filosofo Diego Fusaro, del turbo capitalismo (aggiungo io tecnologico). Anche la Ferrari pur essendo in rosso, vede nero in Formula 1. Dato che seguo questo sport da oltre 30 anni, penso di essere all'altezza per poter esprimere un'opinione. Una vettura di F1 ha al suo interno la bellezza di oltre 30 km di cavi in fibra ottica e complessi algoritmi che trasmettono ed analizzano quantità colossali di dati. Un'auto che potrebbe essere definita fantascientifica è uno strumento complesso. E quando c'è di mezzo una sofisticazione, è sempre avvantaggiato chi ha ed investe più soldi di tutti. La Ferrari ha tanti capitali, ma la Mercedes ha destinato tante risorse economiche ed umane, in quantità e qualità superiori alla concorrenza e tale vantaggio se lo porterà dietro per anni. Oltre 2000 persone hanno creato una dirompente combinazione tra un'auto spaziale ed un pilota, entrambi di pelle nera. Forse Lewis Hamilton è il miglior pilota della storia della F1 quanto a costanza e solidità. Resta il fatto che chi investirà tanto e bene nelle migliori tecnologie sarà il padrone indiscusso del nostro destino.

...

Puoi leggere questi post anche su Instagram: https://www.instagram.com/mik4el73

Se vuoi ricevere una notifica per essere aggiornato sui nuovi post, ti basta cliccare su "Subscribe" e digitare la tua casella eMail.

Puoi condividere questo post o fare copia\incolla sui social e siti personali a condizione che citi la fonte riportando il seguente link: https://listed.to/@Mikael

Grazie


You'll only receive email when Mikael publishes a new post

More from Mikael