(3) Contraddizioni, ipocrisie e manipolazioni ai tempi del covid-19

E' incredibile, eppure le nostre distorsioni ci fanno tollerare situazioni assurde. Ogni anno, solo in Italia, muoiono per lo smog, per cause dirette o indirette, 75000 persone. Parliamo di una media di oltre 200 decessi al giorno. La spiegazione 'logica' è che se conosci piuttosto bene la fonte del pericolo sei disposto a correre il rischio. Il comportamento si palesa accettando il rischio di salire in auto sapendo che in tanti muoiono per incidente stradale.

E nonostante l'influenza stagionale causa nel nostro paese 6000 morti all'anno, è più preoccupante il corona virus. E' assolutamente lecito perché si tratta di un nuovo virus altamente contagioso per il quale non esiste ancora una cura.

Altre contraddizioni di questo periodo sono ad esempio l'aver parlato male dei cinesi per poi adesso lodarli per gli aiuti che ci stanno dando. Come si dice a Napoli 'Nun se fa niente pe' ssenza niente' (Non si fa niente gratis). Infatti la Cina sta cogliendo l'occasione per rinvigorire il rapporti con noi in quanto la posizione geografica della penisola italica è ideale per il colossale progetto della 'Via della seta'.

Fino all'altro giorno tutti badavano a se e adesso ci siamo scoperti patrioti senza distinzione tra Nord, Centro e Sud. Che ipocriti che siamo. Del resto abbiamo votato uno che fino all'altro ieri diceva 'Padania is not Italy'. E ancora, all'inizio della crisi sanitaria abbiamo urlato indignazione perché i paesi confinanti hanno sbarrato porte e finestre. Peccato che, sempre fino all'altro giorno, in molti lodavano la presunta chiusura di porti e confini perché i migranti devono stare a casa loro e poco importa se scappano da epidemie, guerre o perché privati della terra.

E' indubbio che l'informazione gioca un ruolo fondamentale. Mettiamo che ogni giorno fossimo bombardati da notizie sui decessi e malanni per l'inquinamento atmosferico. Quotidianamente interviste in prima serata ad esperti con grafici con il livello d'inquinamento. Partite di calcio ed altri eventi sportivi rimandati perché il PM10 è troppo alto. Pensate sia impossibile? Per il momento no, ma quando qualcuno deciderà che il pianeta Terra sta seriamente arrivando al punto di rottura, allora rischieremo limitazioni della libertà che in confronto quelle attuali sono scemenze.

...

Se vuoi ricevere una notifica per essere aggiornato sui nuovi post, ti basta cliccare su "Subscribe" e digitare la tua casella eMail.

Puoi condividere questo post o fare copia\incolla sui social e siti personali a condizione che citi la fonte riportando il seguente link: https://listed.to/@Mikael

Grazie


You'll only receive email when Mikael publishes a new post

More from Mikael