(11) Rabbia e sfogo

Viviamo in una società piena di frustrati e delusi che alcuni definiscono sapientemente come gli sconfitti della globalizzazione e della modernità. Individui con basso livello culturale, arrabbiati con il 'sistema', quasi tutti nostalgici di estremismi nonostante non abbiamo mai letto un libro di storia. Questi personaggi sono sempre alla ricerca di motivi per scaricare i propri complessi d'inferiorità. Ed ecco che le vittime ideali possono essere il collega di lavoro capace, l'amico più intelligente, il fratello maggiore, il rivale in amore, la donna brutta o grassa ecc ecc. Ma il terreno ideale sono i social perché li non ci sono filtri e puoi dar sfogo a qualsiasi cosa ti passa per l'anticamera del cervello. Anche se dici una balla colossale, una cazzata o ti abbassi in giudizi da autentico sociopatico, trovi sempre altrettanti fessi pronti a darti ragione. Sono persone convinte di trasformare il brutto in bello, il nero in bianco, il cattivo in buono.
Non usando più i social sono poco informato sulle quotidiane forme di violenza se non in casi eclatanti. Ritengo che il metodo migliore sia di non parlarne o meglio non agitarsi troppo perché non serve a niente. Semmai sono problemi dell'autorità giudiziaria. La mia filosofia di vita si può sintetizzare con il termine di KARMA. Se fai del male prima o poi ti torna tutto indietro con gli interessi. E' solo questione di tempo e del darwniano processo di selezione naturale. Gli sconfitti della globalizzazione si estingueranno.

...

Il paniere delle fonti: https://bit.ly/3a2a6bJ

Se vuoi ricevere una notifica per essere aggiornato sui nuovi post, ti basta cliccare su "Subscribe" e digitare la tua casella eMail.

Puoi condividere questo post o fare copia\incolla sui social e siti personali a condizione che citi la fonte riportando il seguente link: https://listed.to/@Mikael

Grazie


You'll only receive email when Mikael publishes a new post

More from Mikael